Prossimi eventi a Squinzano

No current events.

Piacere...Squinzano

Piacere... Squinzano

Centro di Ascolto Online La Famiglia

Centro di Ascolto Online La Famiglia

Agevolazioni ed Esenzioni ICI/IMU

L'Assessorato al Bilancio ed ai Tributi della Città di Squinzano ritiene doveroso fornire ampia diffusione ad agevolazioni ed esenzioni in materia di ICI (oggi IMU) - Imposta Comunale sugli Immobili - previste dalla normativa e dalle disposizioni regomalemntari vigenti

 

I.C.I. - D. Lgs. n° 504/92

Art. 7

Esenzioni.

Sono esenti dall'imposta:

a) gli immobili posseduti dallo Stato, dalle regioni, dalle province,nonché dai comuni, se diversi da quelli indicati nell'ultimo periodo del comma 1 dell'articolo 4, dalle comunità montane, dai consorzi fra detti

enti, dalle unita' sanitarie locali, dalle istituzioni sanitari e pubbliche autonome di cui all'articolo 41 della legge 23 dicembre 1978, n 833, dalle camere di commercio, industria, artigianato ed agricoltura,destinati esclusivamente ai compiti istituzionali;

b) i fabbricati classificati o classificabili nelle categorie catastali da E/1 a E/9;

c) i fabbricati con destinazione ad usi culturali di cui all'articolo 5- bis del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 601, e successive modificazioni;

d) i fabbricati destinati esclusivamente all'esercizio del culto, purché compatibile con le disposizioni degli articoli 8 e 19 della Costituzione, e le loro pertinenze;

e) i fabbricati di proprietà' della Santa Sede indicati negli articoli 13, 14, 15 e 16 del Trattato lateranense, sottoscritto l'11 febbraio 1929 e reso esecutivo con legge 27 maggio 1929, n. 810;

f) i fabbricati appartenenti agli Stati esteri e alle organizzazioni internazionali per i quali e' prevista l'esenzione dall'imposta locale sul reddito dei fabbricati in base ad accordi internazionali resi esecutivi in Italia;

g) i fabbricati che, dichiarati inagibili o inabitabili, sono stati recuperati al fine di essere destinati alle attivita' assistenziali di cui alla legge 5 febbraio 1992, n 104, limitatamente al periodo in cui sono adibiti direttamente allo svolgimento delle attivita' predette;

h) i terreni agricoli ricadenti in aree montane o di collina delimitate ai sensi dell'articolo 15 della legge 27 dicembre 1977, n. 984;

i) gli immobili utilizzati dai soggetti di cui all'articolo 87, comma 1, lettera c), del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e successive modificazioni, destinati esclusivamente allo svolgimento di attività assistenziali, previdenziali, sanitarie, didattiche, ricettive, culturali, ricreative e sportive, nonché' delle attività di cui all'articolo 16, lettera a), della legge 20 maggio 1985, n. 222.

2. L'esenzione spetta per il periodo dell'anno durante il quale sussistono le condizioni prescritte.

 

Art. 8

Riduzioni e detrazioni dell'imposta.

1. L'imposta e' ridotta del 50 per cento per i fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati, limitatamente al periodo dell'anno durante il quale sussistono dette condizioni. L'inagibilità o inabitabilità é accertata dall'ufficio tecnico comunale con perizia a carico del proprietario, che allega idonea documentazione alla dichiarazione. In alternativa il contribuente ha facoltà di presentare dichiarazione sostitutiva ai sensi della legge 4 gennaio 1968, n. 15, rispetto a quanto previsto dal periodo precedente. L'aliquota può essere stabilita dai comuni nella misura del 4 per mille, per un periodo comunque non superiore a tre anni, relativamente ai fabbricati realizzati per la vendita e non venduti dalle imprese che hanno per oggetto esclusivo o prevalente dell'attività la costruzione e l'alienazione di immobili.

2. Dalla imposta dovuta per l'unita' immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo si detraggono, fino a concorrenza del suo ammontare, lire 200.000 rapportate al periodo dell'anno durante il quale si protrae tale destinazione; se l'unita' immobiliare e' adibita ad abitazione principale da più soggetti passivi, la detrazione spetta a ciascuno di essi proporzionalmente alla quota per la quale la destinazione medesima si verifica. Per abitazione principale si intende quella nella quale il contribuente, che la possiede a titolo di proprietà, usufrutto o altro diritto reale, e i suoi familiari dimorano abitualmente. (Dal 2007 la dimora è sostituita dalla residenza)

3. A decorrere dall'anno di imposta 1997, con la deliberazione di cui al comma 1 dell'articolo 6, l'imposta dovuta per l'unita' immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo può essere ridotta fino al 50 per cento; in alternativa, l'importo di lire 200.000, di cui al comma 2 del presente articolo, può essere elevato, fino a lire 500.000, nel rispetto dell'equilibrio di bilancio. La predetta facoltà può essere esercitata anche limitatamente alle categorie di soggetti in situazioni di particolare disagio economico-sociale individuate con deliberazione del competente organo comunale.

4. Le disposizioni di cui al presente articolo si applicano anche alle unità immobiliari, appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale dei soci assegnatari, nonché agli alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti autonomi per le case popolari.

Regolamento Comunale

Art. 18

Riduzione per i fabbricati inagibili

 

L’imposta è ridotta del 50% per i fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati limitatamente al periodo dell’anno durante il quale sussistono dette condizioni.

L’inagibilità o inabitabilità è accertata dall’ufficio tecnico comunale con perizia a carico del proprietario, che allega idonea documentazione alla dichiarazione.

In alternativa il contribuente ha facoltà di provare l’inagibilità o l’inabitabilità con dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.

 

Art. 21

Detrazione per l’abitazione principale

 

Dall’imposta dovuta per le unità immobiliari adibite ad abitazione principale del soggetto passivo si detraggono, fino a concorrenza del suo ammontare, Euro 103,29 rapportate al periodo dell’anno durante il quale si protrae tale destinazione; se l’unità immobiliare è adibita ad abitazione principale da più soggetti passivi, la detrazione spetta a ciascuno di essi proporzionalmente alla quota per la quale la destinazione medesima si verifica.

Con la deliberazione di cui all’art. 16 del Regolamento, la detrazione di cui al comma precedente può essere elevata fino a Euro 258,22, nel rispetto degli equilibri di bilancio.

La facoltà di aumentare le detrazioni a norma del precedente comma 2 può essere esercitata anche limitatamente a determinate categorie di soggetti in situazioni di particolare disagio economico sociale, individuate annualmente con deliberazione del Consiglio Comunale.

 

*************

La Giunta Comunale, nel corso degli anni,  ha poi deliberato di modificare (riducendola) e diversificare l’aliquota relativa agli immobili in relazione a particolari circostanze:

-       immobili locati con contratto registrato;

-       abitazioni concesse in uso gratuito dai genitori ai figli;

-       soggetti portatori di handicap;

-       famiglie in cui sia presente un portatore di handicap legato al proprietario da rapporto di parentela entro il 3° grado o di affinità entro il 2° grado.

 

ULTERIORI INFORMAZIONI POTRANNO ESSERE RICHIESTE PRESSO LO SPORTELLO DI EQUITALIA SUD SPA IN VIA MATTEOTTI (DI FRONTE AL MUNICIPIO) DAL MARTEDì AL VENERDì DALLE ORE 9,00 ALLE ORE 13,00 - L'INTERO REGOLAMETNO COMUNALE è DISPONIBILE SUL SITO ISTITUZIONALE WWW.COMUNE.SQUINZANO.LE.IT

Notizie flash

Vuoi segnalare un locale dove mangiare o trascorrere la serata a Squinzano? Vuoi segnalare una struttura turistica che ha sede a Squinzano o nei dintorni? O ancora vuoi segnalare un'associazione o una compagnia teatrale di Squinzano? Vuoi essere partner di Squinzano Senza Frontiere?
Utilizza il modulo unico di segnalazione attività di Squinzano Senza Frontiere, è gratis! Inizia subito

Newsletter

Squinzano d'amare

Squinzano Senza Frontiere su Facebook

Squinzano Senza Frontiere su Twitter


Biblioteca Mediateca Cingolani - Squinzano